Logo Rai3

Scorse edizioni

Come giostre medievali

in onda lunedì 25 luglio 2011 alle 23.40

Introduce la puntata: Edoardo Camurri.

Le storie di sport sono eterne tenzoni, umane non meno che atletiche, sorta di giostre medievali dove a volte il sapore risulta quello – giusto, ingiusto? - dell'ordalia.

Come il derby Juve-Toro del 14 ottobre 2001, il Torino perde per tre a zero, poi rimonta irresistibile fino al tre a tre, e la Juve sbaglia all'ultimo minuto il rigore della vittoria, complice una piccola buca che, nella confusione generale, il granata Maspero va a scavare non visto sul dischetto.

O come la storia dell'argentino Javier Pastore, che nel Palermo soffre finché non arriva un allenatore nuovo, Delio Rossi, e si crea salda una rara sintonia che lo lancia nell'empireo dei nuovi, grandissimi talenti.

E poi una storia immortale, quella del Tour de France del 1949, Coppi e Bartali al loro meglio che invadono con la squadra italiana la Francia e ne incendiano le strade. Vincerà Coppi, che già aveva portato a casa il Giro d'Italia, diventando il primo al mondo ad aggiudicarsi nello stesso anno le due gare.

Infine la storia di Blanka Vlasic, talentuosissima saltatrice croata dell'alto che a Pechino supera sempre l'asticella al primo tentativo ed è in testa per tutta una gara impeccabile: fino all'ultimo salto, a m. 2,05, che la belga Hellebaut oltrepassa di slancio mentre lei fallisce, e scavalca l’asticella solo al secondo tentativo quando il  metallo più prezioso ormai, non è più suo.